Countdown C90: i primi 5 progetti di MutAzioni svelati a imm cologne 2016 in un ambiente domestico progettato da Patricia Urquiola

Countdown C90: i primi 5 progetti di MutAzioni svelati a imm cologne 2016 in un ambiente domestico progettato da Patricia Urquiola

C90: uno sguardo verso il futuro senza perdere di vista le origini dell’azienda

MutAzioni, il primo capitolo del vasto programma di C90 per festeggiare il 90° anniversario di Cassina che cadrà nel 2017, è una riflessione sulla storia dell’azienda e un’occasione per rileggere con un occhio contemporaneo 9 icone che rappresentano 90 anni di storia.

In questo percorso di conoscenza, di scoperta e di sviluppo, i primi 5 progetti sono presentati a imm cologne 2016: la poltrona e l’elemento chaise-longue Met di Piero Lissoni, la sedia Black Red and Blue e varie edizioni della poltrona Utrecht di Gerrit T. Rietveld, il tavolo Doge di Carlo Scarpa (Cassina SimonCollezione) e la chaise-longue Wink di Kita Toshiyuki.

Non è stato semplice scegliere tra le tante icone che hanno segnato l’evoluzione di Cassina e il design contemporaneo in generale per il progetto MutAzioni. Questa selezione ha quindi focalizzato l’attenzione sui modelli che nel corso dei decenni sono diventati sinonimo di design contemporaneo ma che, al tempo stesso, non erano mai stati rivisti o modificati secondo la logica di miglioramento continuo adottata da Cassina che permette di mantenere sempre moderni e attuali i propri progetti.

Riscoprendo e rafforzando l’identità di questi modelli, MutAzioni sottolinea la continua necessità di adattarsi al modo in cui viviamo che è in continua evoluzione.

Le prossime icone saranno presentate nel corso del 2016.

 

Patricia Urquiola si ispira al Rietveld Pavilion per lo stand di Cassina a imm cologne 2016

Cassina è sempre stata fonte di fascino per Patricia Urquiola, recentemente nominata Art Director di Cassina e curatrice del programma C90. Questo si avverte immediatamente nel design dello stand di Cassina che trae ispirazione dal Rietveld Pavilion, una struttura temporanea costruita nel 1955 ad Arnhem, nei Paesi Bassi, per esporre sculture, e poi ricostruita successivamente nel giardino delle sculture del Museo Kröller-Müller.

Vari elementi di questa struttura sono stati riportati nello stand di Cassina grazie alla meticolosa ricerca svolta da Patricia Urquiola. Il ritmo grafico e la separazione degli elementi strutturali, temi ricorrenti nell’opera di Rietveld, sono sottolineati dalla giustapposizione tra le travi del soffitto dipinte di bianco e le colonne portanti in cemento tinte di nero. La luce, altro elemento fondamentale per la designer, filtra naturalmente dall’alto e attraverso le trasparenze delle pareti che si alternano con larghi blocchi di cemento.

All’interno della struttura è stato ricreato un accogliente ambiente domestico con i primi 5 progetti MutAzioni integrati con pezzi dalla Collezione 2015 e grandi classici di Cassina, molti dei quali sono esposti con tessuti delle nuove collezioni.