Cassina entra nella collezione del Centro Pompidou con la sedia Ico di Ora-Ito.

Il Centro Pompidou accoglie un nuovo modello di Cassina.
La sedia Ico, disegnata da Ora-Ito, è stata integrata nella collezione permanente del Centro Pompidou accanto ad altre opere iconiche di Le Corbusier, Pierre Jeanneret, Charlotte Perriand, Toshiyuki Kita, Vico Magistretti, Gio Ponti, Gaetano Pesce e Gerrit T. Rietveld.
Su iniziativa di Marie-Ange Brayer, curatrice del dipartimento di design e prospettiva industriale, la sedia della collezione 2016 di Cassina entra nel Centro con altri 5 pezzi emblematici dello stesso designer.
Questa nuova acquisizione è un riconoscimento del lavoro di alta ebanisteria e del savoir-faire di Cassina, oltre al linguaggio visuale dello studio Ora-Ito.

MedaMade: una combinazione tra lavorazione di falegnameria e innovazione tecnologica.
Presentata all’ultima edizione del Salone del Mobile, Ico è un omaggio al patrimonio di Cassina nella lavorazione di alta ebanisteria.
Il progetto, sviluppato nell’arco di più di due anni con il designer francese Ora-Ito, ha completamente centrato l’equilibrio tra artigianalità e industria, stile e sperimentazione.
Ico è un chiaro riferimento all’eredità di Cassina e in particolare alla sedia 814 disegnata da Ico Parisi nel 1950: il nome è infatti un tributo a questo storico modello. Una sedia rinvigorita dalla dinamicità di Ora-Ito per realizzare un oggetto con un profilo immediatamente riconoscibile.

Una nuova definizione dell’archetipo della sedia.
La natura ‘tecno-organica’ della sedia, ispirazione ad elementi industriali/tecnici, è stata sviluppata lavorando in stretta collaborazione con il team del Centro Ricerche e Sviluppo di Cassina che ha studiato accuratamente l’ingegneria e la definizione costruttiva di ogni componente di questo design, apparentemente semplice, utilizzando le più avanzate tecnologie.
Il cavalletto, interamente realizzato in legno massello, è rappresentativo della capacità di industrializzare forme sinuose e complesse attraverso il perfetto dialogo tra artigianalità e tecnologia. Questo elemento è infatti caratterizzato da pregiate giunzioni di ebanisteria tradizionale e da sofisticate lavorazioni di fresatrici a controllo numerico a 5 assi di ultima generazione.
E nemmeno il confort della sedia è stato sacrificato per la tecnologia. La struttura di Ico in legno curvato è abbinata a un curato lavoro di tappezzeria.
Ico è disponibile in 4 finiture opache a poro aperto (frassino naturale o frassino tinto nero, noce o rosso) rendendo il pezzo estremamente versatile per diversi contesti architettonici.

Scarica