Collezione Cassina 2015 réactions poétiques: un dialogo culturale per emozionare

Gli “objets à réaction poétique” sono, come diceva Le Corbusier, quelli dal forte potere evocativo.
Oggetti di cui amava circondarsi, poiché capaci di evocare memorie e scatenare fantasie.
Nell’anno di celebrazione dell’anniversario dei 50 anni della Collezione LC, le nuove proposte di Cassina per il 2015 prendono vita sulla base di questa suggestione all’interno di un ambiente di casa racchiuso da pareti in cemento che riprendono i dettagli delle architetture più rivoluzionarie di Le Corbusier.
 
Una nuova collezione che mette a confronto il rivoluzionario pensiero industriale di Marco Zanuso, nuovo maestro introdotto quest’anno, con il rigore sofisticato di Piero Lissoni. La progettualità sognante di Jaime Hayon, evidenziata in una collezione completa di oggetti poetici ispirati dall’opera di Le Corbusier, si accosta alla filosofia di Mario Bellini che nella realizzazione della poltrona Cab Lounge sa unire l’eleganza sartoriale della forma con il confort e l’ergonomia della struttura. Un nuovo gruppo di prodotti dalle predominanti qualità plastiche e materiche espresse nelle forme inconsuete dei tavoli disegnati da Charlotte Perriand e Franco Albini e nelle forme sinuose della sedia disegnata da Michele De Lucchi.
 
Una collezione con un gioco di rimandi tra passato, presente e futuro che alimenta il dialogo culturale e proietta Cassina in una dimensione di sviluppo del suo codice genetico, per ribadire la necessità progettuale e produttiva di costruire forme capaci di emozionare.
 
Come è nell’attitudine Cassina.