Traccia

Design Meret Oppenheim

GEOMETRIA E FANTASIA

Dall’interazione di geometria e fantasia nasce l’iconico tavolino di design Traccia che l’artista svizzera Meret Oppenheim disegnò nel 1939, battezzandolo “Bird Leg Table” per le sue ovvie sembianze.

ANNO DI PRODUZIONE

1939

Nel 1971 Dino Gavino introduce “l’opera d’arte funzionale”, inaugurando una nuova concezione di arredamento che adatta l’oggetto surrealista all’uso quotidiano. Da qui la nascita della collezione Ultramobile: una proposta che vive di immaginazione, che completa l’intelligenza razionale con la meraviglia, che fa interagire la geometria con la fantasia. Al suo interno è incluso il tavolino che l’artista svizzera Meret Oppenheim disegnò nel 1929 per la galleria di avanguardia di Leo Castelli, battezzandolo “Bird Leg Table” per le sue ovvie sembianze. Le gambe sottili e le zampe di artiglio in bronzo fuso lucido sono un omaggio ai classici piedi di artiglio presenti negli arredi dei secoli passati. Negli anni '70, l'azienda Simon International ne realizzò una versione ridotta in produzione limitata, rieditata da Cassina nel pieno rispetto del modello autentico.

I Contemporanei

Meret Oppenheim

The slender legs and taloned feet in polished cast bronze are a tribute to the classic claw foot furniture of centuries past.

Le gambe sottili e le zampe di artiglio in bronzo fuso lucido sono un omaggio ai classici piedi di artiglio presenti negli arredi dei secoli passati.

Struttura

in fusione di bronzo lucidato o argentato

Piano

Piano in multistrati di forma ellittica con parte superiore in foglia d’oro zecchino o in foglia d’oro bianco

Parte inferiore del piano

verniciata colore oro giallo o oro bianco

ANNO DI PRODUZIONE

1939

DESIGN BY
Meret Oppenheim
ANNO DI PRODUZIONE

1939

DESIGN BY
Meret Oppenheim

PRODUCT SHEETS

Filename
traccia_w50.pdf
Dimensione
81 KB
Formato
application/pdf
download