C90 inizia a imm cologne 2017.

C90: il 2017 segna il 90° anniversario di Cassina.
Cassina disegna il futuro degli interni da 90 anni. Fondata nel 1927 a Meda, l’azienda inaugura nell’Italia degli anni ‘50 l’industrial design secondo una logica totalmente inedita che segna il passaggio dalla produzione artigianale a quella seriale.
L’azienda è la prima ad assumere un’attitudine di ricerca e di innovazione, unendo la capacità tecnologica a un’artigianalità di grande tradizione. Per la prima volta importanti architetti e designer sono coinvolti e incoraggiati a immaginare nuove forme da trasformare in progetti, una caratteristica che ancora distingue l’azienda. Oggi Cassina continua a rappresentare nuovi stili di vita con la realizzazione di ambienti armoniosi che raccolgono il meglio del design contemporaneo.

In-store Philosophy 3: un nuovo modo per comunicare in-store.
In occasione del 90° anniversario, Cassina ha rinnovato l’immagine dei propri negozi con un’esperienza retail contemporanea esposta presso lo stand di imm cologne.
Questa nuova fase, definita In-store Philosophy 3, è stata sviluppata dall'art director Patricia Urquiola.
Particolare attenzione è stata data alla creazione di un dialogo tra le icone del marchio attraverso ambienti caldi e accoglienti con dei dettagli di stile uniti in una moodboard di colori e materiali subito riconoscibili.
Materiali classici sono stati reinterpretati per comunicare una forma d'espressione contemporanea.
Per esempio, gli ambienti living sono divisi da lamine di metallo perforate e lastre di alluminio anodizzato con griglie verticali che, grazie alla loro particolare lavorazione, offrono diverse prospettive a seconda della luce e della propria posizione.
Inoltre, la comunicazione di Cassina è stata resa più accessibile grazie a una serie di pannelli che suddivide la storia dell’azienda in 5 sezioni chiave: Avanguardia. Autenticità. Eccellenza negli imbottiti. MedaMade. Cultura.

“Credo che la parola chiave, in questo momento storico e culturale, sia innanzitutto ‘consistenza’. Che è rigore progettuale, onestà intellettuale e visione verso il futuro.” Patricia Urquiola, art director di Cassina.

I prodotti esposti sullo stand comprendono i divani Beam Sofa System di Patricia Urquiola e Volage EX-S di Philippe Starck, due nuove combinazioni di colori per la poltrona Gender di Patricia Urquiola e la sedia Ico di Ora-Ito in una nuova versione in frassino tinto tortora, oltre a una serie di nuovi prodotti.

LC Pampas: edizioni limitate.
Cassina porta avanti un'evoluzione continua delle sue icone attraverso progetti eccezionali per renderle contemporanee. Le edizioni limitate della poltroncina LC1 Pampas e della chaise-longue LC4 Pampas di Le Corbusier, Jeanneret, Perriand (ciascuna disponibile in 400 pezzi numerati) sono un omaggio ai viaggi di Le Corbusier e Charlotte Perriand in Sud America, dove ebbero numerosi contatti l’ambiente artistico e intellettuale locale che si rivelarono estremamente fertili per lo sviluppo del Movimento Moderno.
Il rivestimento è realizzato con una prestigiosa pelle di origine sudamericana con un motivo striato molto caratteristico che rende ogni esemplare assolutamente unico.

Nuovi MutAzioni: la necessità di adattarsi a un’ambiente domestico in continua evoluzione.
Lo scorso anno a imm cologne è stato presentato il progetto MutAzioni per sottolineare l'importanza di adattarsi al modo in cui viviamo oggi.

Il progetto riunisce 9 icone del design che rappresentano 90 anni di storia. Quest'anno a imm cologne Cassina riscopre l'identità del sistema di contenitori Casiers Standard (‘20) di Le Corbusier, Pierre Jeanneret, Charlotte Perriand e presenta un'anteprima della poltrona 932 (‘60) di Mario Bellini.
Due nuovi progetti che affiancano la sedia Black Red and Blue (‘20) e varie edizioni della poltrona Utrecht (‘30) di Gerrit T. Rietveld, il tavolo Doge (‘60) di Carlo Scarpa, la chaise-longue Wink (‘80) di Kita Toshiyuki e la poltrona e l'elemento chaise-longue Met (‘90) di Piero Lissoni. Una chiara manifestazione dell’attitudine di Cassina di miglioramento continuo volto a mantenere sempre attuali i propri progetti.

Il sistema di contenitori Casiers Standard di Le Corbusier, Jeanneret, Perriand - Collezione Cassina I Maestri.
Presentato al Pavillon de l’Esprit Nouveau nel 1925 da Le Corbusier e Pierre Jeanneret, questo progetto rivoluzionario è stato pensato in origine per l'ufficio e per rispondere alla necessità di organizzare liberamente spazi e oggetti, utilizzando dei moduli che ricordano composizioni architettoniche.
Già nel 1931 Colonia fu occasione di una delle presentazioni dei Casiers Standard, nuovi arredi d'avanguardia, strumenti per l'organizzazione domestica. Nel 1978 Charlotte Perriand ha proposto a Cassina un adattamento di questo sistema di contenitori per la produzione seriale, e oggi di nuovo a Colonia il brand ripropone il sistema, sofisticato nella sua semplicità, in una versione aggiornata e studiata in collaborazione con la Fondazione Le Corbusier e Pernette Perriand.
Oggi Casiers Standard è proposto in sette composizioni fisse che possono variare per altezza, moduli e finiture, creando un totale di diciotto opzioni. Sono stati rinnovati l'estetica e piccoli dettagli tecnici, in particolare i colori, adesso in grigio e tortora accostati con il rovere naturale o il rovere tinto, e la sua base che è stata ridotta, sempre nel rispetto dell’unicità e del razionalismo senza tempo del progetto originale.
Perfetto per tutti gli ambienti sia della casa che dell'ufficio, Casiers Standard rimane un elemento versatile che fa parte di quell'‘attrezzatura’ che serve per organizzare tutto il necessario per uno stile di vita contemporaneo.

Materiali: struttura in metallo, interni ed esterni in rovere, ante in nere o mogano.
Misure: due moduli 150x37,5 h.140cm, tre moduli 225x37,5 h.140/ h.113/ h.140cm.

Poltrona 932 di Mario Bellini - Collezione Cassina I Contemporanei.
Negli anni 60 il modello 932 ha fortemente rinnovato il concetto dell’imbottito classico. Mario Bellini ha trasformato l’idea della poltrona tradizionale trasformando la sua imbottitura, quattro cuscini indipendenti, in un elemento d’arredo collegata da una cintura passante.
Oggi Cassina ripropone questo storico modello degli archivi e rinnova le proporzioni, i rivestimenti e l’ingegneria, lavorando in stretto contatto con Mario Bellini sempre nel rispetto dello spirito originale del progetto e la sua autenticità.
La cintura caratteristica della poltrona, in tessuto o pelle, non è solo un raffinato dettaglio estetico ma anche una soluzione funzionale di collegamento tra i cuscini che si uniscono in un comodo abbraccio.
La versione luxury del modello 932 esprime la massima capacità di Cassina nella lavorazione della pelle che si vede in particolare nel contrasto tra l’esterno e i passanti in un morbido cuoio e l’interno e la cintura in pelle naturale. Questa versione è disponibile in nero, fango e blu.
Materiali: imbottitura in poliuretano espanso e ovatta di poliestere, cintura in tessuto o pelle, rivestimento rimovibile in tessuto o pelle delle Collezioni Cassina, una combinazione di cuoio morbido e pelle color nero/cuoio morbido e pelle color talpa/cuoio morbido e pelle color blu per la versione luxury.
Misure: 97x85xh.63cm.

Scarica