Trampoline di Patricia Urquiola si sviluppa in una collezione completa che esprime la gioia di vivere l’esterno

In seguito al lancio del love-bed Trampoline di Patricia Urquiola per la prima collezione outdoor di Cassina, la linea si amplia con una nuova poltrona, un divano a due posti e tre moduli combinabili - un piccolo e un grande terminale e un elemento centrale - per creare composizioni per l’esterno accoglienti e dal confort elevato.

Il progetto mantiene lo stesso design giocoso caratterizzato da forme tondeggianti e sinuose che invitano a vivere, e convivere, all’aria aperta. La continuità del progetto si identifica anche nell’utilizzo dell’intreccio in corda di polipropilene e nylonrealizzato artigianalmente, diventa un decoro funzionale che costituisce lo schienale delle sedute. La corda, in due tonalità di mélange, dialoga con colori volutamente chiari e semplici, mentre i cuscini dello schienale e della seduta si distinguono per le vivaci frange opzionali, nelle stesse tonalità della corda, che creano movimento.

Trampoline ha anche un approccio sensibile all’ambiente. Grazie alla ricerca di Cassina LAB, la collaborazione tra il Centro di Ricerche e Sviluppo di Cassina e Poli.design del Politecnico di Milano, la collezione presenta materiali innovativi e sostenibili completamente made in Italy. I pannelli sotto la seduta sono realizzati in RFM®, una vetroresina riciclata rifinita a mano e 100% riciclabile, e i cuscini sono in poliuretano espanso ricoperto con ovatta in fibra riciclata al 100% ottenuta da PET e rivestiti da tela idrorepellente di poliestere.

È inoltre disponibile un nuovo rivestimento per l’esterno nato dalla plastica riciclata. Il tessuto Futura, sviluppato in esclusiva da Reviva per Cassina, è un filato di poliestere interamente riciclabile realizzato con PET riciclato al 100%. La sua produzione è a basso impatto ambientale perché la trasformazione della plastica richiede meno fasi di lavorazione e quindi una conseguente riduzione delle emissioni di carbonio. Futura, con la sua caratteristica trama, è altamente resistente, ignifugo e anche anallergico grazie alla tintura in filo con coloranti non tossici contribuendo in maniera consapevole a salvaguardare il futuro del nostro pianeta.

"Spero che Trampoline sia un arcipelago felice che cresce. Partendo da quell’abitacolo o isola circolare, chiamato da noi il love bed, abbiamo pensato a una serie di elementi – a volte singoli come le poltrone e il primo divano, a volte modulari con le loro forme tondeggianti che invadono lo spazio in modo organico. C’è anche un rimando alle corde di tensione dei tappeti elastici nell’intreccio fuori scala che accompagna gli schienali delle sedute, ma quelle corde diventano anche frange intorno ai cuscini."

Patricia Urquiola

Scarica