Cassina Croque La Pomme La sperimentazione e l’innovazione di Philippe Starck presso Cassina Paris Rive Gauche

La mela. L’origine di tutto. Il frutto proibito. Molti sono stati ispirati dalla mela, Sir Isaac Newton, i Beatles, Steve Jobs, René Magritte. Oggi Philippe Starck, il creatore di fama internazionale, utilizza questo simbolo della conoscenza come fonte per un’installazione presso Cassina Paris Rive Gauche dal 17 al 30 gennaio.

“Cassina Croque La Pomme” è un approccio lungimirante e sperimentale al design contemporaneo. Sotto l’impulso di Philippe Starck, questa installazione ha l’obiettivo di esplorare nuove forme di espressione con materiali alternativi.

Apple Ten Lork è un materiale originale a base di mele. Il divano Volage EX-S, presentato in questa occasione in una versione nuova con il bracciolo stretto, insieme alla collezione Privè e le sedie Caprice e Passion, tutti disegnati da Starck per Cassina, sono stati reinventati con questo innovativo materiale nei colori bianco, arancione e nero, con la sfida di esplorare materiali oltre la pelle. Tutti i mobili esposti sono disponibili per l’acquisto in edizione limitata.

“Un divano in pelle è bello e confortevole, ma perché fermarsi lì?
Facciamo finta di non sentire la domanda ma abbiamo davvero bisogno di cercare altre soluzioni.
Oggi forse la mela ci può offrire una prima risposta.
Come Eva, Newton e Guglielmo Tell, noi crediamo nella mela, nell’Apple Power.  
Mangiamo le mele e speriamo che questo divano di Cassina realizzato con le mele apra un nuovo percorso vegetale verso il rispetto reciproco.” Ph.S 

Per l’occasione, l’intero Showroom Cassina Paris Rive Gauche è stato conquistato dalla mela con tre racconti che si sviluppano intorno ai divani di Starck rivestiti di mela.
Il primo è il principio, Adamo ed Eva, l’origine dell’umanità.
Il secondo racconta la teoria della gravità di Newton scoperta grazie alla mela caduta dall’albero.
Il terzo fa vivere l'autoritratto "Il Figlio dell’Uomo" dell’artista belga surrealista Magritte: una mela verde è sospeso davanti al viso enfatizzando il desiderio umano di vedere oltre quello che è visibile.
Magritte dichiarò, “Proviamo interesse in quello che è nascosto e in ciò che il visibile non ci mostra.”
Di conseguenza, è pelle o è mela? Visita Cassina Paris Rive Gauche per scoprirne di più.