Cassina presenta una serie di ambienti casa con nuovi dettagli di prodotto, sia per l’interno che l’esterno

La Germania è un mercato chiave per Cassina e quindi quest’anno l’azienda ha deciso di incrementare la sua area espositiva del 40% per ospitare spazi living, dining e outdoor per tutte le tipologie di casa.

Ogni ambientazione interna si sviluppa attorno ai sistemi divani tra cui il Bowy-Sofa di Patricia Urquiola in un tessuto della nuova collezione di velluti, il Maralunga Maxi di Vico Magistretti e una nuova versione del Volage EX-S di Philippe Starck con il bracciolo stretto, tutte completate dalle icone del movimento moderno che solo Cassina ha i diritti esclusivi di rieditare.

Altri prodotti esposti comprendono i tavolini Table à plateau interchangeable di Charlotte Perriand, la sedia Back-Wing di Patricia Urquiola nella nuova finitura noce Canaletto e quattro nuovi disegni grafici per la collezione di specchi Deadline di Ron Gilad.

Nuovi colori, materiali e rivestimenti sono stati sviluppati per i classici dell’outdoor di Le Corbusier, Pierre Jeanneret e Charlotte Perriand in collaborazione con la Fondazione Le Corbusier, Pernette Perriand-Barsac e lo storico del design il Professore Arthur Rüegg. Precedentemente disponibili solo in acciaio inox lucidato, le finiture delle strutture sono state sostituite con cinque nuovi colori: goffrato nero, goffrato marrone, goffrato verde, goffrato avorio, goffrato fango. Sono stati inoltre ampliati i rivestimenti e introdotte nuove finiture in marmo e vetro per i piani dei tavoli. Studiati per resistere alle più difficili condizioni atmosferiche, questi mobili da esterno per gli ambienti living e dining, sono ancora più contemporanei e versatili.

L’illustratore olandese Joost Swarte – meglio conosciuto per le copertine disegnate per il New Yorker – rende omaggio alla capacità della lavorazione del legno di Gerrit T. Rietveld con un motivo grafico disegnato per la sedia Beugel.

Concepita in tre elementi, la sedia è costituita da due strutture identiche in acciaio che supportano una seduta in legno laminato personalizzata con un monogramma. Attraverso questo disegno, Swarte rende omaggio al nodo cartesiano su cui Rietveld ha basato la sua ricerca per sviluppare il giunto che unisce la base della sua iconica sedia Red and Blue.

Questa edizione limitata è disponibile in tre varianti, bianco perla, blu e senape, 200 per ogni colore per un totale di 600 pezzi. A garanzia della sua autenticità, ogni modello è marchiato sotto la seduta con il numero progressivo, riportato anche sulla sua carta d'identità, e un’illustrazione caratteristica è impressa a rilievo sul retro della sedia.

“È stato l'amore per i legami e le costruzioni che hanno reso i lavori di Rietveld così meravigliosi. Ho voluto rendergli omaggio con un motivo basato sul nodo cartesiano: una semplice connessione di tre bastoni di legno, eleganti e durevoli". Joost Swarte